Stardust, stardust

0

Non trovo sia banale essere attirati dalle stelle. Sembrano essere onnipresenti: nei nomignoli, nelle stampe delle magliette, nei discorsi romantici, nei cartoni animati, nei giochi, nelle canzoni e nei sogni. Pare le stelle siano l’ovvietà fatta persona, un po’ come i vestiti a fiori in primavera…avanguardia pura (citazione di famoso film che ovviamente tutti conoscerete). Eppure in questo tema così ordinario, io che solitamente sono di natura anticonvenzionale, riesco ancora a vederci qualcosa d’inespresso, qualcosa di nuovo. E non capita sempre ma soltanto quando scovo qualcosa d’inaspettato e curioso, qualcosa che attiri la mia attenzione e riesca a stupirmi oppure quando posso ammirare il cielo senza inquinamento luminoso, ma questo è un altro discorso. Ah il fascino dell’ignoto, di quello che deve ancora succedere e del mistero!

Ebbene le illustrazioni  stelle di Susanna Gentili, giovanissima e talentuosa, sono riuscite a cogliere nel segno e a farmi trovare interessante ancora una volta il tema dell’universo.

Nel suo shop online www.happycupstudio.com dove vende stampe, magliette, bigiotteria e molto altro ancora, dichiara apertamente che l’universo e le stelle sono ingredienti indispensabili ma nelle sue illustrazioni prende sempre il sopravvento l’elemento del sogno, come non amarla?

Qui alcune immagini dei suoi prodotti legati al tema dell’ universo

Ovviamente la mia immagine preferita è l’ultima 😛

Oltre alle stelle e all’universo Susanna s’ispira molto anche ai grandi artisti, da Frida Kahlo a Van Gogh, dei suoi prodotti sull’immaginario artistico i miei preferiti sono sicuramente gli orecchini con la sagoma di Magritte, una vera chicca.

La primavera del minimalismo

2

Questa settimana è stata un susseguirsi di giornate tiepide, col venticello e il sole, insomma sembra essere arrivata la tanto attesa primavera.

E come di consueto, con l’avvicinarsi della bella stagione, cresce in me la voglia di aprire tutte le finestre di casa, riempire ogni angolo di fiori e soprattutto fa capolino il desiderio di rinnovare l’intero arredo.

Purtroppo non posso rivoluzionare casa ogni sei mesi, ma in compenso posso modificare qualche dettaglio, o portare una buona dose di freschezza tra le mura con delle piante, degli accessori nuovi o qualche cambiamento nella disposizione dei mobili già presenti.

Ovviamente per prendere ispirazione, il percorso è sempre lo stesso: apro Pinterest e mi ritrovo davanti il paradiso dell’interior-design, colori chiari, minimalismo ricercato, arredo scandinavo, vasi con fiori freschi che ti mettono di buon umore anche se è lunedì.

Tra tutte le varie foto e vari siti d’interior ne ho scovato uno però che davvero non mi stanca mai e che propone sempre foto perfette, atmosfere minimal, un senso d’ordine piacevole e mai banale.

Sto parlando di: http://cocolapinedesign.com , sito di una fantastica blogger  e designer belga di nome Sarah, fornita di un buon gusto senza eguali oltre ad un’attenzione per la grafica davvero invidiabile.

Se avete in progetto d’arredare la vostra nuova casa o desiderate rinnovare  qualche stanza o volete soltanto sognare scorrendo bellissime foto di case da sogno fateci un giretto.

Io intanto vi riporto quelle che mi hanno colpito di più, e voi quali preferite?

Le mille personalizzazioni di String System

2

String System, ideato da Nils Strinning nel 1949, è un sistema di scaffali modulari personalizzabile grazie a griglie e mensole.

Grazie a questo sistema è possibile creare una vera e proprio libreria o una dispensa, ma tra le varie composizioni possibili, la più celebre è senz’altro la combinazione a tre mensole e due griglie.

Personalmente mi piacerebbe avere un’intera libreria String, ma trattandosi di arredo di design, i prezzi sono alquanto proibitivi, mentre la classica composizione a tre mensole è decisamente più alla mia portata e si presta molto bene a chi, come me, ama cambiare molto spesso disposizione degli oggetti e movimentare l’arredamento a seconda delle stagioni e/o dell’umore.

Il lato davvero divertente di avere un proprio angolo mensole è anche quello di farsi ispirare, di volta in volta, dalle centinaia di foto che si trovano su internet della String System, che spesso sono dei veri e propri capolavori di still life.

String ha avuto così successo negli ultimi anni con l’affermarsi sempre più diffuso del design nordico, che numerose aziende hanno imitato la composizione a tre mensole, a prezzi veramente bassissimi.

Ad esempio Maison Du Monde propone la propria combinazione di tre mensole a soli 37 euro e in numerose varianti, l’ideale per chi vuole risparmiare ma desidera comunque un angolo da personalizzare a proprio piacimento.

Nel mio caso la composizione mensole fà bella mostra in cucina, decorata con le mie amate tazze e tazzine, ma sto già pensando ad una String per il mio futuro studio e sto prendendo ispirazione proprio da una delle foto che trovate qui sotto: indovinate quale ;-)?

Se vi ho incuriositi e siete già pronti per l’acquisto, ecco il link perchè diventi vostra in due minuti:

https://www.madeindesign.it/arredamento/librerie-e-scaffali/b-string-furniture.html

Mentre se desiderate vedere le mille possibilità di composizione e saperne di più dell’azienda, questo è il sito ufficiale: http://string.se/system/

b0eb245d8fda7693850af4767bf8e58c ff360e62e2f8997d7e9cd01b2fdf3e42 559ab00b8653d938b315fe1c47d79653 0c2cd5d3f73f120978194ade6092f539 24e6b733240fb6d96289a3a4fc344862 105e10c6bf8d44959cdd5bcc7ac651d6 ee6afccb494b087bea115500e8be4d90 3abc13032bf064e019c3e784dee5e023 0cee7cdc596667d637ad721194bba231 715463b90a6b888574bb3b72c27eba4c 29e4773f6b2e4543d609233ea214cc7a b73516a907d858848d74da5aa41c8a71 3c43f964083296bb8d489ec582443cc4 ddf1154bee1a8beeacd92921d081340a 153bfb501834622a10e2ada7c9d2349f 322dda998d386d4775b4c2bce8a32fc5 722d723046f9a50de24906f9bcf6a0e5

Natale H&M, merry and bright

0

Passato il 1 Novembre io inizio già a pensare al Natale, la mia festa preferita.

L’atmosfera Natalizia mi è sempre piaciuta tantissimo e amo preparare addobbi, regali e addirittura il menù del pranzo di Natale mesi prima, non esagero.

Sono passata da Tiger e ho già saccheggiato mezzo negozio, ho guardato da cima a fondo le collezioni di Ikea e di Maison Du Monde, ma quest’anno il mio premio per le decorazioni migliori va sicuramente a H&M Home.

Forse sono un po’ classica su queste cose, ma senza un po’ di rosso per me non è Natale. H&M Home quest’anno ha risposto alle mie aspettative con una collezione, chiamata l’appunto Traditional Trend, declinata sui toni naturali e sull’immancabile bianco e rosso, che fa subito festa.

Le foto sono stupende e i prezzi sono davvero bassi ovviamente, ma non a discapito della qualità, che nel caso del decor è sempre ottima.

Tra tutte le varie idee proposte nelle foto, trovo che la più carina sia il ramo d’albero decorato con le lucine e glia addobbi di carta, facilissimo da fare e ideale per sentirsi in una baita di montagna col caminetto acceso ad attendere i regali, anche in città

Per ora godetevi le foto e prossima volta parlerò dell’abbigliamento per le feste.

hmprod5 hmprod4 hmprod2

schermata-2016-11-10-a-13-58-31

hmprod

 

La stagione più bella

0

Il mio amato Kierkegaard sosteneva: “In autunno tutto ci ricorda il crepuscolo,– e tuttavia, mi sembra la stagione più bella: volesse il cielo allora, quando io vivrò il mio crepuscolo, che ci debba essere qualcuno che allora mi ami come io ho amato l’autunno. “.

Riconosco che è una citazione un tantino malinconica, ma il bello dell’autunno è proprio riscoprire una dimensione più pacata, meno rumorosa, facendosi cullare dai piaceri autunnali morbidi e caldi, che con un termine inglese potremmo definire come COZY.

Ritorna la voglia di stare al calduccio sul divano la sera, con una coperta di lana e una tisana fumante ma non cambiano solo le abitudine quotidiane, c’è proprio una percezione visiva differente, che ci porta ad amare i colori caldi come il senape, l’arancio, il marrone e il blu.

Lo sanno bene le varie aziende di moda e d’arredo, che puntuali in autunno propongono qualcosa in questi colori.

Tra tutti i vari trend autunnali, che alla fine si ripetono, quello che ho trovato davvero irresistibile sono le tazze dal sapore vintage, che rimandano  all’immaginario dei rifugi di montagna dopo una lunga camminata (in lista sulle cose da fare in settembre e ottobre).

Sono quelle tazze semplicissime bianche col bordo nero o blu, che nelle foto stile pinterest sono sempre accompagnate da un libro aperto e qualcosa di morbidoso o di lana.

Non sapete dove trovarle? Vi aiuto io naturalmente! Voi pensate intanto a scegliere tisana che vi attira di più.

Partendo dal caro H&M home, troviamo la tazza del momento con la stampa di un azzeccatissimo orso:

hmprod3 hmprod5

 

hmprod

 

 

Su buru-buru invece trovate la versione base ad un prezzo bassissimo, di Nordal:

4679_4682_4683_4681 4681_1 4681

E se avete ancora qualche dubbio sul fatto che l’autunno sia meraviglioso, date un’occhiata a queste immagini, sono sicura che dopo averle guardate non rimpiangerete più l’estate 🙂

Processed with VSCOcam with j5 preset

9da9dcaa2271bb0b9917732fc84cf88d 64f6da87ae9d09e955a18163878f276c 84b54f120f8a30e58ed80a103681ffc9 6648de0d479b1a1fcbedead64a052b91 8629042d18705c0b1798a4c81d59a68d bdaf5db3176eec3eecf953b2029873f0 d5d1e290ba3f9d44d7e5181ba82a2090 e20d1de952b620f71fb3056915c760d6 eee2485692bddeba08383218d6bc0586 f9e8dc22ebff94ca049603f50e5ad970

Every little thing TIGER does is magic

0

Ci sono delle piccole cose capaci di rendere una giornata subito più frizzante ed allegra.

Di solito sono buone notizie inaspettate, incontri casuali che mettono immediatamente di buon umore, cenette con i fiocchi (e anche a base di carboidrati).

Per quanto mi riguarda invece, poche cose hanno il potere di rubarmi un sorriso e portare pensieri positivi, quanto le novità del mese di TIGER (http://it.flyingtiger.com/it-it).

A Giugno ci sono i fenicotteri, grande tormentone della stagione, valigette che ricordano film di Wes Anderson e soprattutto una replica del celebre attaccapanni di Charles Eames, che io da buona amante del vintage voglio assolutamente.

Non mancano ovviamente le lanterne, per le vostre festicciole da inizio estate, sempre che arrivi questa benedetta estate e gli occhiali rosa (con tanto di fenicotteri, molto sobri eh) per vedere tutto più positivo.

Infine per gli amanti dei font carini e del peace & love, c’è la bustina per make up perfetta.

Insomma vale proprio la pena fare una capatina e se, come spesso capita, non trovate qualcosa, consolatevi con il dolcetti dal packaging stiloso e spritoso, non sia  mai che vi ritroviate in borsa delle caramelle buone ma brutte.

1000887 1603474 1003611 1603469 1603470 1603471

1202635

1003622

2001490

2401113

Occorrente: ago, filo e fantasia La nuova rivista dedicata al cucito creativo

0

Qui nel fresco Nord Italia, la primavera continua ad essere capricciosa ed instabile  come un bambino alle prese con la sindrome di A.D.H.D.

Io invece proseguo a sognare lidi incontaminati, isole con spiaggia cristallina, grandi distese verdi da Nuovissima Zelanda, ma anche semplicemente il cortile di casa mia PERO’ col sole e  l’aggiunta indispensabile  di libri, riviste, gelati e dolce far niente.

Nella lista degli accessori da “svaccamento totale, voglio le vacanze” è comparsa una nuova voce, una bella rivista appena scoperta, piena di spunti di home decor, riciclo e abbigliamento.

Mi riferisco al bimestrale “Ago, filo e fantasia”, magazine appena uscito, che ovviamente non mi sono lasciata sfuggire, da fervente sostenitrice del DYI e di tutto quello che fa rima con creatività.

Ho sempre ammirato, con un pizzico d’invidia e una grande dose di meraviglia, nonna e zia che riuscivano a tirar fuori da uno scampolo, pezzi da grande sartoria e  che erano in grado  con due tagli, quà e là, di rivoluzionare completamente un capo.

Pensavo che, anche soltanto per accorciare dei pantaloni, fossero necessarie lunghe e noiose lezioni di cucito, che mi suonavano come attività anacronistica da casalinga disperata.

Invece ora con “Ago, filo e fantasia” tra le mani, mi ritrovo in un mondo tutto nuovo di progetti divertenti, innovativi e soprattutto facilissimi, a prova di principiante.

Il progetto di cucito creativo dell’edizione di Maggio-Giugno, che ho trovato più interessante è sicuramente quello riguardante il grembiule da cucina, per essenzialmente due motivi:

1- viene usato il jeans (che è uno dei miei tessuti preferiti, che ve lo dico a fare)

2- serve per cucinare, occupazione in grado di rilassarmi, entusiasmarmi e placare la mia fame.

Vi prometto che sperimenterò in prima persona il progetto grembiule e poi posterò i risultati qui sul blog, nel frattempo comprate la rivista e mettetevi all’opera. Sono curiosa di vedere i vostri capolavori.

1 2 unnamed

Le tazze con i gattini di Atomic Soda Il mio personale Crazy Cat Café

0

Sono un’amante appassionata di servizi da thè, piattini da dolce, alzatine per torte e tutto quel genere di tablewear richiesto in una buona merenda all’inglese.

Aggiungiamoci il fatto che bere una bella tisana calda accompagnata da un buon dolce è una delle mie attività preferite, e che alcune tazze hanno un design così accattivante che è davvero impossibile resistere all’acquisto.

Risultato: cucina con mensole trasbordanti tazze di tutti i tipi e infinite collezioni di thè per ogni avvenimento ed umore: non sia mai che mi trovi impreparata a qualche evenienza.

Essendo poi anche una gran amante dei gatti, non mi è sfuggita ovviamente l’apertura, tanto declamata dai social media, del Crazy Cat Café a Milano, locale dove si possono accarezzare sei meravigliosi gatti, gustare torte e the in servizi con orecchie da gattino. “Che cosa carina, vorrei andarci subito!” ho pensato ogni qualvolta leggevo un articolo a tal riguardo.

Nell’attesa di far visita al Crazy Cat Café, io però mi sono organizzata: il gatto ce l’ho, thè e torte sono onnipresenti a casa mia, manca soltanto la tazza col gatto!

Ed ecco che mentre scorro dall’alto al basso www.buru-buru.com, uno dei miei siti d’arredamento e decor preferiti, trovo il mio personale SACRO GRAL: la tazza col gatto! A dire la verità più di una tazza col gatto, una tazza con molti gatti.

La tazza in questione è di Atomic Soda, che è un marchio francese meraviglioso e unico nel suo genere (www.atomicsoda.fr)

Dopo averlo scoperto, mi sono guardata tutta la collezione e ho deciso che, oltre alla tazza col gatto, devo avere assolutamente anche il vassoio con i gelati- estate ti stiamo aspettando-.

La cosa bella è che ora e per altri quattro giorni, Atomic Soda è in promozione su www.buru-buru.com, quindi posso mettere da parte i sensi di colpa e avere il mio Crazy Cat Cafè personale. Evviva!

1451391266decouvrez

galerie-bandjo-jot22-copie

galerie-bandjo-jot12

 

3_2_31

galerie-bandjo-jot100-copie